Pomeriggio 5, è giallo sulla presunta malattia del Papa

Roma, 22 ott. (LaPresse) - I dirigenti della clinica San Rossore hanno confermato, in una nota, che il 28 gennaio 2015 il chirurgo giapponese Fukushima ha richiesto loro un elicottero per raggiungere Roma. Lo racconta Giorgia Scaccia, inviata di Barbara d'Urso, durante la trasmissione 'Pomeriggio Cinque'. Il Vaticano continua, però, a smentire la malattia del Papa, definendo la notizia 'falsa' e 'manipolatoria'. "La verità non passa attraverso la conferma del Vaticano - dice il giornalista del Quotidiano Nazionale Pierfrancesco De Robertis, intervenuto telefonicamente a 'Pomeriggio Cinque' - per esempio, quando Papa Giovanni Paolo II era malato di Parkinson, e il suo stato era evidente, il portavoce del pontefice continuava a negare che fosse malato. Inoltre, il professor Fukushima ha smentito la notizia soltanto oggi, e le smentite vere sono quelle che si fanno subito".

"Nessun elicottero è atterrato in Vaticano nè viceversa - precisa il dottor Gaetano Liberti, allievo di Fukushima e medico della clinica San Rossore - e nessun consulto medico è stato richiesto dal Vaticano, anzi, è stato Fukushima a richiedere di vedere il Papa per una visita di piacere dettata dalla stima che il professore nutre nei confronti di Bergoglio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata