Pomeriggio 5, donna sfigurata da chirurgia: appello a ministro Orlando

Milano, 13 nov. (LaPresse) - A 'Pomeriggio 5' in onda la testimonianza di Mirella Serattini, ex addetta stampa, sfigurata dalla chirurgia estetica e ora in causa. La donna fa appello al ministro della Giustizia Andrea Orlando: "Le sembra giusto che dopo dieci anni che lotto e rischio la vita debba avere udienza rimandata e non mi venga riconosciuto danno umanitario. La legge e la giustizia non sono uguali per tutti". La donna racconta: "Non trovo lavoro per la mia faccia e perché devo fare sempre interventi. Il risarcimento mi servirebbe per curarmi, non sono ricca. Mentre il chirurgo non sarà toccato. Tra l'altro, ho conosciuto altre donne danneggiate da lui".

Mirella vorrebbe pubblicare un libro sulla sua drammatica storia, che affronti anche il far west della chirurgia estetica e il caso di medici non specializzati che iniettano sostanze sostanze illegali. Barbara d'Urso si rivolge, infine, agli spettatori: "Bisogna stare molto attenti da chi si va anche per due punturine di acido ialuronico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata