Pomeriggio 5, caso Piscaglia: parlano zia Rosa e Mirco

Milano, 14 dic. (LaPresse) - "Padre Graziano adesso deve dire la verità. Lorenzo, che ha 24 anni ma ha dei problemi, continua a chiedere dov'è finita la sua mamma. Oggi è il suo compleanno e non sappiamo più cosa dirgli. Se Padre Graziano sa qualcosa, è ora che ce lo dica, che ci dica cosa è successo a Guerrina". Sono le parole di Rosa, zia di Mirco Alessandrini, marito di Guerrina Piscaglia, la donna di Ca' Raffaello scomparsa il primo maggio scorso. Rosa, che è in collegamento video con Pomeriggio Cinque, si riferisce a Padre Graziano, il prete congolese tuttora in carcere con l'accusa di aver ucciso e occultato il cadavere di Guerrina. L'uomo ha ottenuto da poco gli arresti domiciliari, subordinati però all'utilizzo del braccialetto elettronico, che non è ancora disponibile.

"Mio figlio mi chiede sempre quando tornerà la sua mamma - conferma Mirco, padre di Lorenzo - io mi sto facendo forza solo per lui".

Padre Graziano qui non ha comprato mai indumenti intimi intesi come slip o mutande, ma solo magliette - ha dichiarato una commerciante, che vende normalmente capi intimi ai preti della zona - anche pigiami, ma mai mutande".

Sembrerebbe che il prete congolese, secondo le sue ultime rivelazioni, sia allergico agli indumenti intimi, e che per questo motivo non possa utilizzarli: se questo dettaglio fosse confermato, cadrebbero le testimonianze delle donne dell'est che sostengono di avere avuto rapporti sessuali con lui e che non hanno notato questo particolare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata