Polemica su Appendino: malata per i cittadini ma non per Grillo
La sindaca dà forfait a un incontro ma vede il leader del M5S, poi spiega: "Avevo la febbre"

Il mestiere dell'opposizione, si sa, è attaccare la maggioranza e anche a Torino non si è lasciata sfuggire l'occasione. Il motivo per dare addosso alla sindaca 5 Stelle Chiara Appendino è il suo forfait a un incontro con i cittadini, a causa della febbre. Niente di strano, se non fosse che la prima cittadina più o meno alla stessa ora ha incontrato a Palazzo civico Beppe Grillo, in visita a Torino. Sulla pagina Facebook di Appendino i cittadini che aspettavano la sindaca hanno manifestato il loro malcontento, e in Consiglio comunale l'opposizione si è scatenata. “Mi scuso”, ha scritto in risposta Chiara Appendino su Facebook, con le persone che, “a causa della febbre, ho dovuto rinunciare a incontrare in piazza Umbria, dove peraltro avevamo previsto di portare anche Beppe Grillo”. “Ho comunque fatto raccogliere i numeri di telefono delle persone che si erano presentate per parlare con me e le chiamerò tutte il più presto possibile - ha spiegato la prima cittadina del M5S -. Con Beppe Grillo ho avuto il piacere di scambiare brevemente due parole nel mio ufficio prima di lasciarlo con i consiglieri e tornare a lavorare". "Qualunque altra interpretazione su come sia andata”, precisa la sindaca, “è falsa”.

LEGGI ANCHE 'Grillo a Torino per complimentarsi con la sindaca Chiara Appendino'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata