Piemonte, presidio rifugiati: Chiamparino ci ascolti

Torino, 30 giu. (La Presse) - Un presidio con circa quaranta persone, sia autonomi che rifugiati, staziona in via Alfieri, a pochi metri dall'ingresso di palazzo Lascaris, dove è iniziata la prima udienza del nuovo consiglio regionale, alla presenza del neo governatore Sergio Chiamparino. Proprio al presidente è indirizzata una lettera che i manifestanti stanno distribuendo ai passanti, firmata dal Comitato di solidarietà rifugiati e migranti. "Siamo gli abitanti dell'Ex Moi - precisano - troviamo inaccettabile che a fronte di un ingente spreco di denaro (quello per costruire le palazzine che ospitavano glibatleti alle Olimpiadi del 2006, ndr), in una città ferita dalla crisi economica ed abitativa, un così alto numero di alloggi di edilizia popolare presenti nella zona dell'ex Moi rimangano tuttora inabitati. Chiediamo l'apertura di un tavolo di discussione che affronti temi cruciali come l'autorecupero degli spazi e la gestione delle utenze".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata