Pescara, pentito di camorra non rientra in carcere dopo permesso

Pescara, 19 dic. (LaPresse) - Dopo il caso del killer Bartolomeo Gagliano, evaso dal carcere di Genova, un altro uomo accusato di due omicidi non è rientrato in cella da un permesso premio. E' l'ex pentito di camorra Pietro Esposito, 47 anni, che sabato non è rientato alla casa circondariale di Pescara dopo un permesso di 8 ore. Le sue ricerche sono scattate domenica mattina ma al momento non ci sono tracce. L'uomo era in cella per una condanna definitiva relativa proprio ad un'evasione. Avrebbe finito di scontare la pena a giugno 2014. Esposito è stato condannato per l'omicidio di Gelsomina Verde, nel 2004, una giovane di 23 anni torturata e uccisa nella faida di Scampia. In seguito a quel delitto aveva iniziato a collaborare con la giustizia e aveva appena finito di scontare una pena a 6 anni di reclusione. In passato è stato accusato anche di un altro delitto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata