Perseguita i condomini, arrestata 53enne in provincia di Bari

Bari, 11 nov. (LaPresse) - Per mesi ha minacciato di morte e ha molestato i suoi vicini di casa, verosimilmente per questioni condominiali, arrivando anche ad incendiare la porta d'ingresso di un appartamento e di un garage dello stabile. In alcune circostanze avrebbe anche minacciato di morte le vittime aggredendole con un bastone o con un coltello da cucina. A finire nei guai è stata una donna di 53 anni di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, arrestata dai carabinieri con l'accusa di atti persecutori. I fatti risalgono ai mesi di settembre e ottobre e ora la donna è finita in carcere in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Bari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata