Pedofilia online, uno dei 2 arrestati è padre di famiglia

Bologna, 1 ago. (LaPresse) - Vive a Imola, ha 43 anni, è incensurato e lavora come tecnico di laboratorio in una struttura ospedaliera della provincia di Bologna uno dei due uomini arrestati su ordine della procura della Repubblica di Catania per diffusione di materiale pedopornografico. Nel suo computer, secondo gli agenti della polizia postale di Bologna che hanno eseguito l'arresto, c'era una "ingente quantità di materiale pedopornografico dal contenuto raccapricciante". L'imolese, che è sposato e ha un figlio, secondo quanto ricostruito dall'indagine del compartimento della Postale di Catania denominata 'eDonkey2000' dal nome di un software di file sharing utilizzato dagli indagati (36 in tutta Italia), avrebbe scaricato filmati e foto con protagonisti minori, sovente bambini di tenera età: materiale inequivocabile ed esplicito, che ha fatto scattare l'arresto per l'imolese (già convalidato dal gip) e per un milanese di 63 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata