Paura per due escursionisti sulla Marmolada: cadono ma si salvano
Entrambi gli scalatori sono stati trasportati all'ospedale di Belluno dall'elisoccorso

Paura per due escursionisti sulla Marmolada. Poco prima delle 13 di oggi una cordata che stava scalando la 'Via attraverso il Pesce' sulla Marmolada ha contattato il 118, poiché altri due alpinisti che stavano invece risalendo la via Don Quixotte erano in difficoltà. Il rocciatore primo di cordata, infatti, era volato all'improvviso, facendo uscire nella caduta due protezioni e sollevando, per il forte contrappeso, verso la parete la compagna, che gli stava facendo sicurezza più sotto. Entrambi erano infortunati e a loro volta avevano chiamato il 118, quando già l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore era decollato nella loro direzione.

LEGGI ANCHE Piemonte, domenica nera sulle Alpi: 3 morti in 3 diverse escursioni

Sbarcati medico e infermiere al Rifugio Falier, l'eliambulanza è salita di quota  - i due alpinisti avevano scalato circa 400 metri di via - ha recuperato con un verricello di 40 metri prima la donna, J.R., 26 anni, slovena, e l'ha trasportata al campo base dove le sono state prestate le prime cure urgenti per una probabile frattura al femore. L'elicottero ha poi recuperato in una seconda rotazione anche l'uomo, D.F., 40 anni, sloveno, che presentava un trauma alla caviglia. Di grande aiuto il supporto del gestore del Falier. Entrambi gli scalatori sono stati trasportati all'ospedale di Belluno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata