Pasqua, a San Pietro celebrazione veglia con papa Francesco

Città del Vaticano, 4 apr. (LaPresse) - E' iniziata alle 20.30 la celebrazione della veglia pasquale nella basilica vaticana, presieduta da papa Francesco. Il rito ha preso il via nell'atrio della Basilica di San Pietro con la benedizione del fuoco e la preparazione del cero pasquale. Alla processione verso l'Altare con il cero pasquale acceso e il canto dell'Exsultet, hanno fatto seguito la Liturgia della Parola, la Liturgia Battesimale - nel corso della quale il Papa ha amministrato i Sacramenti dell'iniziazione cristiana (Battesimo e Confermazione, poi Eucaristia) a 10 neofiti provenienti da: Italia, Portogallo, Albania, Kenya e Cambogia - e la Liturgia Eucaristica, concelebrata con Cardinali, Vescovi e Presbiteri. "Notte di veglia fu questa per i discepoli e le discepole di Gesu`. Notte di dolore e di paura. Gli uomini rimasero chiusi nel cenacolo. Le donne, invece, all'alba del giorno dopo il sabato, andarono al sepolcro per ungere il corpo di Gesu`. Le donne furono le prime a vedere questo grande segno: la tomba vuota; e furono le prime ad entrarvi. Uscirono e trovarono il sepolcro aperto. Ed entrarono", ha detto Bergoglio durante l'omelia. Quindi, ha ribadito il Pontefice, "tutto questo ci insegnano le donne discepole di Gesu`. Esse vegliarono, quella notte, insieme con la Madre. E lei, la Vergine Madre, le aiuto` a non perdere la fede e la speranza. Cosi` non rimasero prigioniere della paura e del dolore, ma alle prime luci dell'alba uscirono, portando in mano i loro unguenti e con il cuore unto d'amore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata