Papa: Situazioni finanziarie sospette inconciliabili con natura Chiesa

Milano, 15 feb. (LaPresse) - "La Santa Sede ha avviato un processo di conformazione della propria legislazione alle norme del diritto internazionale e, sul piano operativo, si è impegnata in modo particolare a contrastare l'illegalità nel settore della finanza a livello internazionale. A tal fine, ha alimentato rapporti di cooperazione e condivisione di politiche ed iniziative di contrasto, creando presidi interni di sorveglianza e di intervento capaci di effettuare severi ed efficaci controlli. Tali azioni hanno recentemente portato alla luce situazioni finanziarie sospette, che al di là della eventuale illiceità, mal si conciliano con la natura e le finalità della Chiesa, e che hanno generato disorientamento e inquietudine nella comunità dei fedeli". Così Papa Francesco all'inaugurazione del 91esimo anno giudiziario del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata