Papa: Se la Chiesa si chiude, si corrompe con peccati e secolarismo

Città del Vaticano (Vaticano), 12 ott. (LaPresse) - "Se la Chiesa si ferma e si chiude, si ammala, si può corrompere, sia con i peccati sia con la falsa scienza separata da Dio, che è il secolarismo mondano". Sono le parole di Papa Francesco nell'omelia della Messa di ringraziamento per la canonizzazione equipollente dei santi canadesi Francesco de Laval e Maria dell'Incarnazione Guyart Martin.

Poi il Pontefice si è soffermato sulla figura del missionario, la cui vita consiste nel "finire lontano da casa, lontano dalla sua patria, tante volte uccisi, assassinati, come è accaduto in questi giorni". "I missionari - ha aggiunto ancora - sono coloro che, docili allo Spirito Santo, hanno il coraggio di vivere il Vangelo. Anche questo Vangelo che abbiamo appena ascoltato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata