Papa: Nella nostra fede no sudditanza o schiavitù, Dio amico e alleato

Milano, 13 mag. (LaPresse) - "Il cristianesimo ha bandito dal legame con Dio ogni rapporto 'feudale'. Nel patrimonio della nostra fede non sono presenti espressioni quali 'sudditanza', 'schiavitù' o 'vassallaggio'; bensì parole come 'alleanza', 'amicizia', 'comunione'. Nel suo lungo discorso d'addio ai discepoli, Gesù dice così: 'Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda'". Così Papa Francesco in occasione dell'udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico. "Dio è l'amico, l'alleato, lo sposo", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata