Papa: I poteri politici hanno schiacciato la persona
"L'io può maturare solo in presenza di rapporti interpersonali autentici"

"E' innegabile che siamo figli di una cultura, per lo meno nel mondo occidentale, che ha esaltato l'individuo fino a farne come un'isola, quasi che si possa essere felici da soli. D'altro canto, non mancano visioni ideologiche e poteri politici che hanno schiacciato la persona, l'hanno massificata e privata di quella libertà senza la quale l'uomo non si sente più uomo. A tale massificazione sono interessati anche poteri economici che vogliono sfruttare la globalizzazione, invece che favorire una maggiore condivisione tra gli uomini, semplicemente per imporre un mercato globale di cui sono essi stessi a dettare le regole e a trarre i profitti". Così il Papa durante il Convegno promosso dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale nel 50esimo anniversario della 'Populorum progressio'.

"L'io e la comunità - continua Bergoglio - non sono concorrenti tra loro, ma l'io può maturare solo in presenza di rapporti interpersonali autentici e la comunità è generatrice quando lo sono tutti e singolarmente i suoi componenti. Questo vale ancor più per la famiglia, che è la prima cellula della società e in cui si apprende il vivere insieme".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata