Papa: I migranti sono persone come tutti, vogliamo star con loro
L'appello di Bergoglio durante l'Angelus domenicale

I rifugiati sono persone come tutti, ma alle quali la guerra ha tolto casa, lavoro, parenti, amici. Le loro storie e i loro volti ci chiamano a rinnovare l'impegno per costruire la pace nella giustizia". Lo ha sottolineato alla fine dell'Angelus Papa Francesco, rivolto ai fedeli raccolti in piazza San Pietro. "Per questo - ha proseguito il pontefice - vogliamo stare con loro: incontrarli, accoglierli, ascoltarli, per diventare insieme artigiani di pace secondo la volontà di Dio".

Francesco ha ricordato che "domani ricorre la Giornata Mondiale del Rifugiato promossa dall'Onu" e che "il tema di quest'anno è 'Con i rifugiati. Noi stiamo dalla parte di chi è costretto a fuggire'".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata