Papa Francesco inciampa: Non cediamo al pessimismo

Città del Vaticano, 15 mar. (LaPresse) - Piccolo incidente per Papa Bergoglio, che stamane ha ricevuto i cardinali. Andando incontro al cardinale decano Angelo Sodano, è incespicato nelle lunghe vesti, scendendo gli scalini. Poi l'ha raggiunto e gli ha stretto sorridente le mani.

Discorso, quello ai porporati, di nuovo a braccio, e molto personale: "La metà di noi è nella vecchiaia. Vecchiaia è saggezza e sapienza: doniamolo ai giovani". Il papa ha citato anche la saggezza del "vino vecchio" e le parole di un poeta tedesco: "La tranquillità della vecchiaia". Il Pontefice ha poi voluto dedicare un passaggio al suo predecessore: "Benedetto XVI in questi anni di pontificato ha rinvigorito la Chiesa col suo magistero, la sua umiltà e la sua mitezza", ha detto, sottolineando che "il ministero petrino - ha aggiunto - ha avuto in lui interprete sapiente e umile" e a lui è destinata una "imperitura e affettuosa riconoscenza. Benedetto XVI - ha concluso Papa Bergoglio - ha acceso nei nostri cuori una fiamma che continuerà ad ardere e a sostenere la Chiesa nel suo cammino missionario".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata