Papa Francesco compie 78 anni: ecco come li ha impiegati

Città del Vaticano (Vaticano), 17 dic. (LaPresse) - Papa Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio, compie oggi 78 anni. Nato a Buenos Aires da una famiglia di origini piemontesi, con papà ragioniere e mamma casalinga, entra in semiario con la Compagnia di Gesù nel 1958, dopo il diploma di tecnico chimico. Si laurea in filosofia e inizia a insegnare, prima a Santa fé, poi tornando a Buenos Aires, in un collegio gesuita. Diventa sacerdote nel 1969. Negli anni '70 e '80 continua a insegnare in collegi e università, e nel 1986 si trasferisce in Germania per la sua tesi di dottorato e qualche anno dopo è a Cordoba.

Bergoglio diventa vescono nei primi anni '90. Nel 1993 è Vicario Generale. Il 28 febbraio 1998, alla morte dell'arcivescovo Quarracino, di cui è stato aiutante negli ultimi anni, viene nominato Arcivescovo di Buenos Aires. Woityla lo fa Cardinale nel Concistoro del febbraio 2001 e poi tra il 2005 e il 2008. Dopo il conclave seguito alla morte di Papa Giovanni Paolo II, Bergoglio sfiora il soglio pontificio e lo manca per pochi voti, andati poi a Josef Ratzinger, Papa Benedetto XVI.

Come arcivescovo a Buenos Aires è molto amato. Promuove evangelizzazione, assistenza sociale, carità e partecipazione laica alle attività della Chiesa. L'11 febbraio 2013 Papa Benedetto XVI annuncia di voler rinunciare al ministero petrino. Poco più di un mese dopo, la sera del 13 marzo 2013, Josè Mario Bergoglio viene diventa il 266° Papa della Chiesa Cattolica, e saluta la folla con un affettuoso e semplice "Buonasera", che rimarrà nella storia. Papa Francesco è il primo papa proveniente dal continente americano, nonché il primo extraeuropeo dai tempi del siriano Gregorio III. E' anche il primo gesuita a ricoprire tale carica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata