Papa: Così ho scelto il nome Francesco

Città del Vaticano, 16 mar. (LaPresse) - Sciolto e anche molto calato nella parte. Visto l'auditorio Papa Francesco ha cercato anche di reagalare un piccolo scoop raccontando i suoi pensieri a pochi minuti dalle sue elezioni sul soglio di Pietro. Il pontefice ha voluto spiegare come mai ha scelto il nome Francesco. Molti si sono chiesti se fosse Francesco Saverio o Francesco di Sales, ma la decisione è stata ispirata al santo di Assisi. "Avevo accanto a me l'arcivescovo emerito di San Paolo e anche prefetto emerito della Congregazione per il Clero, Claudio Hummes, un grande amico", ha iniziato a dire davanti a una pletea silente. "Quando la cosa è divenuta un po' pericolosa - ha proseguito sorridente e suscitando ilarità - lui mi confortava, e quando i voti sono saliti a due terzi, momento in cui viene l'applauso consueto perché è stato eletto il Papa, lui mi ha abbracciato, mi ha baciato, e mi ha detto: non ti dimenticare dei poveri".

"Quella parola è entrata qui - ha aggiunto il Pontefice toccandosi il capo - i poveri, i poveri". "Poi subito, in relazione ai poveri, ho pensato a Francesco d'Assisi". "Molti mi hanno detto 'ti dovevi chiamare Adriano per essere un vero riformatore, oppure Clemente per vendicarti di Clemente XIV che abolì la Compagnia di Gesù'", ha aggiunto, spiegando di aver preferito "Francesco d'Assisi, uomo della povertà e della pace".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata