Papa: Amore per Dio e per il prossimo sono due facce stessa medaglia

Città del Vaticano, 26 ott. (LaPresse) - L'amore per Dio e l'amore per il prossimo "sono inseparabili e complementari, sono le due facce di una stessa medaglia". Lo ha detto Papa Francesco prima della recita dell'Angelus. "L'amore - ha aggiunto - è la misura della fede e la fede è l'anima dell'amore. Non possiamo più separare la vita religiosa dal servizio ai fratelli, a quei fratelli concreti che incontriamo. Non possiamo più dividere la preghiera, l'incontro con Dio nei Sacramenti, dall'ascolto dell'altro, dalla prossimità alla sua vita, specialmente alle sue ferite".

"In mezzo alla fitta selva di precetti e prescrizioni - ha aggiunto il pontefice - ai legalismi di ieri e di oggi, Gesù opera uno squarcio che permette di scorgere due volti: il volto del Padre e quello del fratello. Non ci consegna due formule o due precetti, ma due volti, anzi un solo volto, quello di Dio che si riflette in tanti volti, perché nel volto di ogni fratello, specialmente il più piccolo, fragile e indifeso, è presente l'immagine stessa di Dio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata