Papa: Amazzonia sfregiata, si alzano muri e usurpano beni

Milano, 27 ott. (LaPresse) - "Quante volte chi sta davanti, come il fariseo rispetto al pubblicano, innalza muri per aumentare le distanze, rendendo gli altri ancora più scarti. Oppure, ritenendoli arretrati e di poco valore, ne disprezza le tradizioni, ne cancella le storie, ne occupa i territori, ne usurpa i beni". Così Papa Francesco durante l'omelia della messa a conclusione del Sinodo per l'Amazzonia. Il Pontefice ha sottolineato di aver visto il "volto sfregiato dell'Amazzonia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata