Papa: Adulterio è peccato che inizia nel nostro intimo
Il pontefice ha lanciato un monito contro il furto e la corruzione

"L'adulterio, come il furto, la corruzione e tutti gli altri peccati, vengono prima concepiti nel nostro intimo e, una volta compiuta nel cuore la scelta sbagliata, si attuano nel comportamento concreto". Lo ha detto oggi Papa Francesco, rivolto ai fedeli in piazza San Pietro per l'Angelus. Chi comincia a desiderare una donna diversa dalla propria moglie, ha sottolineato poi il pontefice andando a braccio, "è un adultero nel cuore, ha iniziato su quella strada...pensiamo un po' su questo, sui pensieri cattivi che ci vengono". "Ricordatevi: non insultare, non guardare con cattivi occhi - con gli occhi del possesso - la donna dell'altro, e non giurare", ha esortato Bergoglio, parlando a braccio al termine della cerimonia dell'Angelus. Queste sono "le cose che ci siamo detti", ha ricordato il pontefice, ed "è tanto facile" cercare di realizzarle.

CRISTIANI DI SOSTANZA  - "La Vergine Maria, donna dell'ascolto docile e dell'obbedienza gioiosa, ci aiuti ad accostarci sempre più al Vangelo, per essere cristiani non 'di facciata', ma di sostanza!", ha aggiunto il Pontefice. 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata