Papa accolto in Messico dall'entusiasmo di migliaia di fedeli
Inizia la visita di Francesco nel Paese: oggi la messa nella cattedrale di Guadalupe

Un abbraccio umano colorato e illuminato dagli schermi dei cellulari ha accolto e illuminato, per 19 chilometri dall'aeroporto di Città del Messico alla Nunziatura Apostolica, Papa Francesco al suo arrivo nel Paese, per una visita segnata da un fitto calendario e grandi aspettative.

Come in passato con Giovanni Paolo II, che è stato in Messico cinque volte cinque volte, e in misura minore con Benedetto XVI, che ha visitato il Paese solo una volta, i messicani hanno dato un caloroso benvenuto al Papa giunto da Roma dopo la breve ma storica scala di poche ore a Cuba.

Dopo aver tenuto con il Patriarca ortodosso russo Kirill all'Avana la prima riunione dei capi delle due chiese dopo lo scisma del 1054, Francisco è arrivato intorno alle 19.17 ora locale al Mexico City International su un volo Alitalia.

Riflettendo l'impazienza del governo messicano di ricevere il Papa, il presidente Enrique Peña Nieto aveva annunciato due ore prima dell'atterraggio che l'aereo già sorvolava il suolo messicano.

Quando alla fine è atterrato, una banda di mariachi ha suonato 'Cielito Lindo', mentre sotto l'aereo è stato posizionato un tappeto rosso dove il Papa era atteso da Peña Nieto e sua moglie Angelica Rivera.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata