Palermo, torna da Singapore con 3 chili d'oro in valigia, denunciato

Palermo, 9 ott. (LaPresse) - Le fiamme gialle di Palermo, nel corso dei controlli dei passeggeri in arrivo all'aeroporto 'Falcone Borsellino', hanno scoperto un lucroso traffico di oro e preziosi da Singapore, sottoponendo a sequestro più di 500 oggetti preziosi orientali in oro di elevatissimo pregio e manifattura (oro 916/1000 pari a 22 carati), per un peso netto di oltre 3 kg ed un presumibile valore commerciale di oltre 200.000 euro, denunciato un cingalese di 54 anni per il reato di contrabbando. Il trafficante, residente a Palermo da 25 anni, ufficialmente domestico, proveniente dall'aeroporto 'Changi' di Singapore con scalo all'aeroporto parigino 'Charles De Gaulle', è stato sottoposto a controllo perché risultato avere effettuato negli ultimi mesi frequenti viaggi in oriente, con scali insoliti in altri Paesi europei. I preziosi erano nascosti nei bagagli abilmente celato tra souvenir, bigiotteria ed indumenti personali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata