Palermo, facevano prostituire la figlia di 10 anni: arrestati i genitori
Fermati anche i due uomini con cui la bambina avrebbe avuto rapporti sessuali a pagamento

Madre e padre facevano prostituire la figlia di dieci anni nel palermitano. I due sono stati arrestati e messi ai domiciliari, assieme ai due uomini con cui la bambina avrebbe avuto rapporti sessuali a pagamento. I fatti risalgono all'estate scorsa quando, a Trappeto, i militari avevano notato un'auto appartata, su una strada sterrata adiacente un terreno agricolo, con a bordo un anziano uomo in compagnia di una bambina di dieci anni.

Le indagini hanno fatto emergere che, in più occasioni ed in tempi diversi, due uomini - un bracciante agricolo 61enne residente a Trappeto e un pensionato 78enne residente a Balestrate - avevano compiuto atti e rapporti sessuali, dietro pagamento in denaro, con la bambina. Ad organizzare e gestire gli incontri sarebbe stata la madre della minorenne che incassava somme tra i 5 ed i 25 euro, facendo prostituire la propria figlia e, in alcune circostanze, partecipando lei stessa ai rapporti sessuali in presenza della bambina. Anche il padre della minorenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari poiché, essendo a conoscenza degli abusi, non è mai intervenuto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata