Padoan: In Italia troppe tasse, bisogna ridurle

Bruxelles, 7 lug. (LaPresse) - "Il carico fiscale" in Italia" rimane molto elevato e bisogna continuare a farlo cadere, compatibilmente con i vincoli fiscali". Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan a Bruxelles. Nella riunione dell'Eurogruppo di oggi, ha spiegato, si è discusso "del taglio del cuneo fiscale, una misura che ha una dimensione di bilancio pubblico" ed è anche "di natura strutturale, che impatta sul mercato del lavoro".

"ITALIA CHIAMATA A RISCRIVERE LE MISURE". "L'Italia, insieme agli altri Paesi - ha continuato - è chiamata a riscrivere le misure in questo senso. Abbiamo discusso dell'impatto di queste misure e di come si possano finanziare" le riforme fiscali "con i tagli alla spesa e con lo spostamento del carico fiscale su altre voci".

"INIZIO INCORAGGIANTE". "L'inizio è stato molto incoraggiante", ha spiegato, perché nella riunione dell'Eurogruppo "c'è stato uno scambio di vedute" e "un accordo sulle priorità" del semestre italiano in Europa, in particolare sulle "riforme strutturali", ma c'è stata anche "una divergenza di vedute su quali misure siano necessarie" per raggiungere gli obiettivi.

"SERVONO PIU' RIFORME STRUTTURALI". Di riforme strutturali, ha proseguito, "ce ne vogliono di più, vanno votate e implementate". "Alla luce degli sforzi di implementazione delle riforme che discuteremo tutti insieme" nella riunione dell'Ecofin di domani, ha aggiunto Padoan, "possiamo tenere conto dell'impatto che avranno sui vincoli di bilancio". Le analisi, ha detto ancora il ministro dell'Economia, "permetteranno di disegnare" le azioni di "politica economica e strutturale più efficienti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata