Ostia, spari, violenze e omertà: 6 arresti, ecco i nuovi clan

Roma, 14 mag. (LaPresse) - Trafficano droga sul litorale romano, e sparano, in pieno giorno, con una violenza feroce che arriva nelle piazze, nei bar, nei cinema e aggressioni che quasi sempre restano coperte dal silenzio dei testimoni.

Così agiscono i nuovi clan di Ostia, i Sanguedolce da una parte, i Costagliola, detti 'i napoletani', dall'altra, su cui la procura indaga da tempo: sei persone sono state arrestate, per lesioni e tentato omicidi, con il blitz scattato oggi che ha disarticolato le due bande rivali.

Sono giovani, con paginate di precedenti che vanno dalle rapine alla droga e le violenze, "non sono mafia ma sono altrettanto feroci", dicono di loro gli inquirenti.

(Segue).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata