Operatore Emergency, ong: lavoriamo con autorità Sudan per liberazione

Roma, 29 set. (LaPresse) - "Sono passati 46 giorni dal rapimento di Francesco Azzarà, il logista di Emergency sequestrato a Nyala, in Darfur, il 14 agosto scorso". Lo ricorda Emergency sulla sua newsletter. "Emergency - fa sapere l'ong - sta continuando a lavorare per la sua liberazione insieme con le autorità sudanesi e il ministero degli Affari esteri, affinché Francesco possa tornare prima possibile alla sua famiglia e al suo lavoro". "Ringraziamo tutti i cittadini che stanno manifestando la loro solidarietà alla famiglia di Francesco - conclude - e ai suoi colleghi, così come i comuni, le province e le regioni, che si sono uniti a noi per chiedere la sua liberazione, anche esponendo la sua foto sui palazzi delle istituzioni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata