Omicidio Varani, Foffo a Maso: Non mi scriva più, lei indegno
Il killer veneto aveva scritto al 29enne mostrando comprensione: "Capisco perché volevi uccidere tuo padre"

Manuel Foffo, in carcere per l'omicidio di Luca Varani, risponde a Pietro Maso, il killer veneto che nel 1991 uccise i genitori e che qualche tempo fa aveva espresso comprensione nei confronti di Foffo, spinto, a suo dire, da un senso di rivalsa sul padre. Secondo quanto riportato dal Corriere.it, Foffo avrebbe scritto a Maso, attaccando duramente per il suo finto interessamento: "Rispondo alla sua lettera solo per puntualizzare poche chiare cose: Se pensa di farsi pubblicità approfittando della tragica morte di Luca Varani, ed in particolare del suo libro che non intendo leggere, ha sbagliato indirizzo e destinatario", dichiara il 29enne.

E ancora: "Mi lasci pertanto stare nel mio profondo pentimento" né si permetta più "di scrivermi tantomeno di tirare in ballo mio padre il cui nome lei non è degno di pronunciare. Spero di non doverle scrivere più, nel qual caso vi provvederanno i miei legali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata