Omicidio Varani, avvocato: Foffo pentito, vuole collaborare
"Chiederemo tutti gli esami tossicologici, oggi stesso. Poi, ovviamente, chiederemo anche una perizia psichiatrica"

 "Al momento non so dire se ci sono differenze tra le posizioni dei due indagati (Foffo e Marco Prato, ndr). Ci sono le indagini in corso, il fatto è successo da poco, gli atti sono secretati. Questa mattina incontrerò il mio assistito, che comunque fin dal primo momento si è dimostrato pentito. Ha deciso di costituirsi, ha raccontato tutto quello che si ricordava al Pm, anche se era molto confuso. Ed è riuscito a far individuare l'altro complice. In qualche modo gli ha salvato la vita perché stava cercando di suicidarsi? Così dicono, lui ha collaborato alle indagini, è stato lui a far arrestare l'altra persona". Lo afferma a Radio Cusano Campus Michele Andreano, legale di Manuel Foffo, uno dei due assassini che ha confessato l'omicidio del 23enne Luca Varani, a Roma.

E aggiunge: "Chiederemo tutti gli esami tossicologici, oggi stesso. Poi, ovviamente, chiederemo anche una perizia psichiatrica", "da un punto di vista tecnico assumere sostanze stupefacenti è un'aggravante, ma se questo uso è così massiccio al punto di renderlo incapace di intendere e volere in quel momento, lo scenario diventa diverso. Si apre la possibilità dell'incapacità, seppur parziale, di intendere e volere"
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata