Omicidio Sacchi: Anastasiya a processo immediato per  l'acquisto di droga
Omicidio Sacchi: Anastasiya a processo immediato per l'acquisto di droga

La fidanzata del 24enne ucciso con un colpo di pistola a Roma il 23 ottobre scorso deve rispondere della compravendita di marijuana assieme all'amico Princi. Del Grosso, Pirino e Marcello De Propris accusati invece di omicidio e rapina. Il padre di quest'ultimo indagato per detenzione dell'arma usata per uccidere

A processo immediato in sei per il delitto di Luca Sacchi, il 24enne ucciso a Roma lo scorso ottobre. Fra loro la fidanzata della vittima, Anastasiya Kylemnkik, che risponde della presunta compravendita di droga finita con l'omicidio del personal trainer. Stessa accusa per Giovanni Princi, l'amico del cuore della vittima che era con lui la sera dell'omicidio. Di omicidio e rapina sono invece accusati Valerio Del Grosso, che ha sparato, il complice e Paolo Pirino, e Marcello De Propris, che consegnò la pistola. Di detenzione dell'arma risponde invece il padre Armando.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata