Omicidio Noemi, rito abbreviato per il fidanzato
Sarà processato col rito abbreviato il 18enne accusato dell'omicidio della fidanzatina Noemi Durini, la 16enne di Specchia uccisa il 3 settembre scorso e ritrovata cadavere 10 giorni dopo. Il gup del Tribunale per i Minori di Lecce ha accolto la richiesta avanzata dai legali di Lucio, accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione. Il ragazzo, minorenne al momento del delitto, stamattina si è trovato per la prima volta da allora faccia a faccia coi genitori della vittima, che erano in aula. Il procedimento al via il 2 ottobre