Omicidio Napoli, presidente arcigay: "Avevano già ricevuto minacce di morte"

Daniela Lourdes Falanga commenta la morte di Maria Paola Gaglione, uccisa dal fratello perché gay

"Maria Paola e Ciro stavano per prendere casa insieme coronando il sogno della vita. Per questo sono stati più volte minacciati di morte insieme alla madre di Ciro". Queste le parole di Daniela Lourdes Falanga, presidente Arcigay Napoli, all'uscita della "Villa dei fiori" di Acerra dove ha incontrato Ciro, il giovane transessuale compagno di Maria Paola Gaglione la giovane morta cadendo dallo scooter dopo essere stata speronata dal fratello che non accettava la loro relazione. Ciro è attualmente ricoverato dopo essere stato brutalmente malmenato dal fratello della vittima.