Omicidio Fortuna, padre: Ricordo nostro ultimo abbraccio
'Pomeriggio 5' torna sul caso della piccola molestata sessualmente e uccisa nel parco Verde di Caivano

'Pomeriggio 5' torna sul caso della piccola Fortuna Loffredo, molestata sessualmente e uccisa nel parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli. In studio da Barbara d'Urso, mentre scorrono alcuni disegni mai visti della bimba, è ospite il papà della piccola, Pietro: "Non si sa ancora la verità, nulla è ancora chiara" ha detto l'uomo in studio rievocando il rapporto con la bimba. "All'epoca - ha aggiunto - ero ancora in carcere, ma la sentivo al telefono tramite l'assistente sociale, di lei ricordo un forte abbraccio durante un permesso, fu fortissimo, pensavo che lei avesse capito che ero suo padre, era come mi volesse dire qualcosa".

Incontri molto brevi: "Ogni permesso la vedevo un'oretta, ogni volta andavo a trovarla e poi è successo...". Poi sottolinea: "Raimondo (Caputo ndr) ha fatto tante cose cattive, ma su questo caso non so, probabilmente era già di sotto quando è morta. Se stava giù bisogna ricominciare tutto da capo, un omicidio orribile".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata