Omicidio Fortuna, madre di Antonio Giglio accusata morte del figlio
Marianna Fabozzi deve rispondere di omicidio volontario

E' accusata di omicidio volontario Marianna Fabozzi, la madre di Antonio Giglio, morto a 3 anni il 27 aprile 2013 cadendo dal balcone di un palazzo del Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli. Lo riferisce 'Il Mattino'. Il piccolo è deceduto in circostanze simili a quelle di Fortuna Loffredo, 6 anni, violentata e morta dopo essere stata lanciata dallo stesso palazzo nel 2014. La donna, secondo quanto scrive il quotidiano, avrebbe lanciato nel vuoto il figlio di proposito dall'abitazione di sua madre, Angela Angelino. Per l'omicidio della piccola Fortuna è stato arrestato Raimondo Caputo, compagno di Marianna Fabozzi, anche altri bambini hanno confermato le accuse, ma la versione dell'uomo è che la colpevole sia invece Fabozzi.

LEGGI ANCHE 'Omicidio Fortuna, chiesta riesumazione del piccolo Antonio Giglio'

LEGGI ANCHE 'Nonna Antonio Giglio: Temo sia stata la mamma a ucciderlo'

LEGGI ANCHE 'Omicidio Fortuna, Caputo: Uccisa da mia compagna e figlia'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata