Omicidio Fanella, assolti i quattro presunti mandanti
Il broker legato all'imprenditore Mokbel fu assassinato nel luglio 2014

Sono state assolte le quattro persone imputate nel processo sui presunti mandanti dell'omicidio di Silvio Fanella, il broker legato all'imprenditore Gennaro Mokbel, assassinato nella sua casa alla Camilluccia il 3 luglio del 2014 in un tentativo di rapimento, conclusosi in tragedia.

Per Manlio Denaro ed Emanuele Macchi di Cellere, il procuratore aggiunto Paolo Ielo aveva chiesto venti anni di carcere (per omicidio), mentre per gli altri due imputati, Gabriele Donnini e Carlo Italo Casoli, aveva sollecitato tre anni e quattro mesi di reclusione ciascuno (per tentato sequestro di persona, chiedendo contestualmente l'assoluzione dalle accuse di omicidio).
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata