Omicidio di Ashley Olsen, Cheik condannato a trent'anni
La donna fu uccisa a Firenze nel gennaio scorso

 Diaw Cheik Tidianee, senegalese di 27 anni, è stato condannato a 30 anni di carcere per l'omicidio di Ashley Olsen, la donna statunitense uccisa a Firenze nel mese di gennaio. L'uomo era stato arrestato dalla polizia il 14 gennaio, cinque giorni dopo che il corpo di Olsen era stato trovato morto nel suo appartamento. L'autopsia aveva rivelato che era stata strangolata e che aveva anche due fratture al cranio. I due giovani avevano trascorso la serata assieme, dopo essersi incontrati in un locale del centro di Firenze. L'uomo aveva negato di aver ucciso la 35enne.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata