Olbia, donna minacciata a bordo dello yacht di Paul Allen

Nuoro, 31 ago. (LaPresse) - Ieri mattina una ragazza di cittadinanza ucraina ha denunciato ai carabinieri di Porto Cervo di essere stata minacciata con una pistola a bordo del Tatoosh, il maxi yacht di proprietà di Paul Allen, cofondatore di Microsoft, che nei giorni scorsi ha fatto tappa in Gallura. Verbalizzato il racconto della donna, i militari, con l'impiego di un elicottero e una motovedetta, hanno fatto tornare in porto lo yacht, che al momento della denuncia aveva mollato gli ormeggi. I carabinieri sono poi saliti a bordo, dove hanno identificato diverse persone. Al momento sembra però senza riscontri il racconto fatto ai carabinieri dalla giovane ucraina. I militari sono saliti a bordo e hanno interrogato il personale dell'equipaggio, senza riscontrare comportamenti sospetti e la presenza di armi. Se non dovesse emergere qualcosa di rilevante, la donna rischia una denuncia per procurato allarme. Paul Allen non è comunque coinvolto nella vicenda, il Tatoosh è infatti gestito da una compagnia di charter e viene affittato ai turisti facoltosi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata