Nuvole su tutta la penisola: il meteo di 30 novembre e 1 dicembre
Le previsioni per oggi e per domani

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di oggi in Italia.

Nord: la nuvolosità torna ad aumentare su tutto il settore, ma con addensamenti più consistenti tra Valle d'Aosta, basso Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lombardia e Triveneto. Le nubi saranno associate a precipitazioni sempre più diffuse che assumeranno carattere nevoso anche a quote di pianura su regioni nordoccidentali, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto occidentali, Trentino-Alto Aadige e rilievi friulani oltre i 500 metri. 

Centro e Sardegna: nuvolosità variabile a tratti intensa un po' su tutte le regioni con piogge da isolate a sparse su Sardegna, Toscana, Lazio ed Umbria. Dal pomeriggio intensificazione delle precipitazioni, che assumeranno anche carattere temporalesco, sull'isola. Sempre sull'alta Toscana, attese nevicate nella prima parte della giornata, con quota neve a partire da 400-500 metri.

Sud e Sicilia: ancora piogge o rovesci da sparsi a diffusi su Sicilia centro orientale, Calabria, Basilicata ionica e Puglia salentina, in attenuazione dalle ore serali sul settore centroccidentale dell'isola. Molte nubi anche sul resto del meridione con possibilità di qualche debole precipitazione sulla parte centro meridionale della Campania. 

Temperature: minime in calo ovunque più deciso su Triveneto, centro-sud peninsulare e Sicilia; massime per lo più stazionarie al centro, Sardegna e sulle coste e nell'immediato entroterra di Veneto e Friuli-Venezia Giulia; in diminuzione sul resto del territorio, più sensibile al nord-ovest e sulle regioni ioniche.

Venti: da moderati a forti di maestrale sulla Sardegna; inizialmente deboli variabili al centro ed al nord; dalle prime ore serali la ventilazione assumerà caratteristica settentrionale al nord con intensità debole ma con decisi rinforzi sulla Liguria, mentre sull'alto adriatico risulterà moderata intorno est e debole orientale sulle regioni centrali; deboli o moderati occidentali sul resto del Paese, ma con tendenza dalla serata a disporsi dai quadranti meridionali.

Mari: generalmente agitati il mare e canale di Sardegna; da poco mosso a mosso l'Adriatico ma con moto ondoso in aumento per fine giornata sulla parte più a nord del bacino; da mossi a molto mossi i rimanenti mari, con residuo, ulteriore moto ondoso al mattino sullo Ionio orientale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata