Nuvole e temporali: il meteo del 9 e 10 aprile
Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni dell'Aeronautica militare per lunedì 9 aprile.

Al nord: molto nuvoloso con precipitazioni diffuse, localmente intense su basso Piemonte e Liguria di ponente, nevose sui rilievi alpini oltre 1500-1700 metri. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni a nord-ovest ed intensificazione su Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Al centro e Sardegna: residua nuvolosità con rovesci sulla Sardegna centro-settentrionale in miglioramento dalla tarda mattinata; poco nuvoloso sulla parte meridionale dell'isola; nuvoloso con rovesci su aree tirreniche peninsulari, zone appenniniche e Umbria con rovesci e temporali anche diffusi, localmente intensi su Lazio e Toscana in attenuazione dal pomeriggio ad iniziare dal Lazio; molto nuvoloso sulle regioni adriatiche con piogge al mattino e locali rovesci nelle zone interne e nelle Marche nel corso della giornata; miglioramento dal pomeriggio ad iniziare dall'Abruzzo.

Al sud e Sicilia: nuvoloso sulla Campania con piogge e rovesci, specie nel settore settentrionale; parzialmente nuvoloso sulle rimanenti aree con rapido aumento di nuvolosità e locali piovaschi su rimanenti zone tirreniche, Molise, Basilicata e Puglia centro-settentrionale. Dal pomeriggio tendenza a generale miglioramento. 

Temperature: minime in aumento al centro sud e sulle coste adriatiche settentrionali; in lieve diminuzione su Sardegna, Liguria, Piemonte e Lombardia; senza sostanziali variazioni altrove; massime in generale calo, anche deciso, un po' ovunque ad eccezione di Sardegna orientale, Sicilia meridionale, coste ioniche della Calabria e litorali di Puglia, Molise e Abruzzo. Venti: da moderati a forti meridionali al centro, al sud e isole maggiori; deboli variabili al nord ad eccezione della Liguria di ponente dove risulteranno forti settentrionali con tendenza a divenire moderati meridionali coinvolgendo anche Emilia Romagna e coste adriatiche settentrionali. Mari: agitati il Tirreno occidentale, il mar di Sardegna, lo stretto di Sicilia ed il mar Ligure settore ovest; in generale attenuazione pomeridiana; mosso l'Adriatico meridionale; molto mossi i restanti mari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata