Nuvole al nord, tempo stabile al sud: il meteo del 19 e 20 ottobre
Le previsioni per oggi e domani

Le previsioni dell'Aeronautica militare per oggi sull'Italia: al nord nuvoloso su Val d'Aosta, Piemonte e Liguria con qualche possibilità di deboli precipitazioni sulle zone alpine. Ampi spazi di cielo sereno altrove ma con foschie dense e banchi di nebbia al primo mattino e dopo il tramonto sulla pianura padano-veneta e lungo le coste adriatiche. Tendenza a diradamento delle nebbie nelle ore centrali della giornata.

Al centro condizioni di tempo stabile salvo formazione di nubi basse su Sardegna meridionale, Umbria e sulle coste e nell'immediato entroterra di Toscana e Lazio con formazioni di banchi di nebbia che si diraderanno nel corso della mattinata per poi ripresentarsi verso sera. Dalla mattinata moderato aumento di nuvolosità sulla Sardegna con possibilità di deboli piogge sul settore orientale dell'isola.

Al sud e Sicilia tempo ancora stabile ed in prevalenza soleggiato tranne nubi basse al primo mattino su Puglia, Basilicata ed aree tirreniche di Campania e Calabria con locali riduzioni di visibilità in miglioramento nel corso della giornata e in nuova diminuzione dopo il tramonto. Dalla mattinata tendenza ad aumento di moderata nuvolosità sulla Sicilia in successiva estensione alle regioni peninsulari con possibilità di deboli precipitazioni nel pomeriggio nelle zone meridionali e orientali dell'isola.

Temperature minime in diminuzione su arco alpino centro-orientale, in aumento nella Sardegna meridionale, invariate sulle rimanenti zone. Massime in leggera diminuzione nelle zone adriatiche centro-meridionali;senza variazioni di rilievo altrove.

Venti deboli variabili al nord con tendenza a disporsi da est in pianura padana e da nordest sulla Liguria; in prevalenza deboli meridionali sul resto della penisola tendenti a divenire moderati su Sardegna, coste ioniche e del basso adriatico.

Mari da mosso a molto mosso il mar di Sardegna; mosso il canale di Sardegna, il mar ligure, il Tirreno occidentale e lo stretto di Sicilia; poco mossi gli altri bacini con moto ondoso in aumento sul restante Tirreno.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata