Nuovo crollo a Pompei: cede terreno per piogge torrenziali

Napoli, 24 gen. (LaPresse) - Nuovo crollo a Pompei. In seguito alle piogge torrenziali che si sono abbattute in questi giorni in Campania si è verificato un cedimento di terreno, in una zona non scavata lungo via Vesuvio. Lo ha reso noto la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei che ha specificato che il cedimento ha interessato anche una piccola porzione del muro moderno di contenimento, ma non ha riguardato evidenze archeologiche. Sull'area, nella quale sono in corso le opportune verifiche, si sono recati per un sopralluogo i tecnici della Soprintendenza accompagnati dai carabinieri della stazione di Pompei.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata