Nuovo arresto per Lavitola, tentata estorsione a Impregilo

Napoli, 20 dic. (LaPresse) - Nuovo arresto per Valter Lavitola. L'ex direttore de l'Avanti! è finito in carcere con l'accusa di tentata estorsione ai danni della società Impregilo nel filone di inchiesta sugli appalti a Panama. L'ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dalla digos di Napoli. Nel mirino degli inquirenti ci sarebbe l'appalto per la realizzazione della metropolitana di Panama City e la promessa da parte della Impregilo di realizzare un ospedale. Agli atti anche una telefonata tra Silvio Berlusconi e l'ex presidente di Impregilo Massimo Ponzellini, nella quale per gli investigatori "appare evidente" il ruolo di Lavitola nell'esercitare pressione su Impregilo per la realizzazione dell'ospedale nonostante la mancata assegnazione della gara per la metro. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Francesco Greco e dal pm Henry John Woodcock.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata