Nuove forti scosse nelle Marche. Acquisite carte su scuola Amatrice
La procura di Rieti: "Lavoriamo al massimo, è un'indagine molto complessa". Cantone: "Chiesti ulteriori accertamenti alla Finanza"

Continua a tremare la terra nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto. Una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata avvertita alle 13.26 nella zona di Macerata, mentre una di magnitudo 3.9 ha interessato l'area di Ascoli Piceno. La Guardia di finanza, intanto, è al lavoro per acquisire la documentazione necessaria all'inchiesta aperta sul sisma che ha devastato la zona e Amatrice e Arquata del Tronto. Perquisizioni sono state effettuate nella sede della Regione Lazio, la Provincia di Rieti, il Genio civile, il consorzio appaltatore e le ditte che hanno eseguito materialmente i lavori di ristrutturazione della Scuola di Amatrice. Nel mirino della procura di Rieti ci sono almeno 21 appalti pubblici, dalla scuola all'ospedale. Sotto la lente di ingrandimento, soprattutto, le consulenze che sono valse la metà dei fonfi erogati per la messa in sicurezza degli edifici.

LEGGI ANCHE Terremoto, procura Rieti: Lavoriamo al massimo, indagine complessa

"Abbiamo avuto una prima nota della Guardia di finanza, che ha fatto una prima indagine, e abbiamo chiesto ulteriori accertamenti. E' un'attività diversa da quella della procura di Rieti, anche se la mettiamo a conoscenza di tutto", ha spiegato il presidente dell'Anac Raffaele Cantone, "se riusciamo a trovare gli atti, perché il tema vero è capire dove possono essere presi gli atti, io credo che noi in tempi brevi siamo in grado di avere un primo quadro su come sono stati fatti gli affidamenti" degli appalti per il miglioramento antisismico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata