Nuova aggressione a Rimini: 34enne tenta di violentare turista
Arrestato un uomo di nazionalità marocchina. Abusi anche in Salento, il 28enne si difende: "La ragazza era consenziente"

Nuovo episodio di violenza sessuale sulla spiaggia di Rimini. Un 34enne marocchino è stato arrestato per estorsione e per il tentativo di stupro ai danni di una turista. A dare l'allarme, ieri notte intorno alle 5, è stato il fidanzato della vittima, un 40enne di Parma, che ha chiamato il 112 segnalando che la sua compagna era in pericolo. Solo grazie all'intervento dei carabinieri è stato possibile evitare il peggio.

COPPIA DI LEGNANO RISCONOSCE AGGRESSORI. Nel frattempo è stata sentita dalla polizia la coppia di Legnano che è stata aggredita il 12 agosto scorso a Miramare di Rimini da un gruppo di nordafricani. Anche loro hanno visto le foto dei quattro aggressori che gli investigatori di Rimini hanno mostrato anche alla trans peruviana e ai due turisti polacchi aggrediti lo scorso fine settimana.

La trans ha compiuto il riconoscimento formale dei volti dei quattro stupratori, che aveva comunque già identificato nei giorni scorsi. La ragazza polacca, invece, avrebbe mostrato qualche titubanza, mentre l'amico, che il branco ha picchiato e derubato, ne avrebbe riconosciuti due con certezza.

Le immagini mostrate dagli investigatori alle vittime sono quelle tratte dalle telecamere di sorveglianza della zona vicina al Bagno 130, 'Chiara', di Miramare e sul percorso che va verso al statale, dov'è stata aggredita la peruviana. Le immagini sono relativamente nitide e mostrano i visi dei quattro uomini un po' di profilo. Gli investigatori sono al lavoro per arrivare a un'identificazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata