Nuoro, uccide la moglie con dieci colpi d'ascia: poi tenta il suicidio

Nuoro, 15 dic. (LaPresse) - Ha ucciso la moglie a colpi di ascia e poi ha tentato di togliersi la vita. È accaduto a Orosei, in provincia di Nuoro. L'uomo, un cittadino cinese, è stato trasportato all'ospedale San Francesco di Nuoro. Secondo le prime notizie, sono almeno dieci i colpi di accetta che il marito avrebbe inferto alla moglie, anche lei originaria della Cina. Subito dopo si è tagliato le vene cercando di togliersi la vita, ma non è riuscito nel suo intento. Sull'episodio stanno indagando i carabinieri del paese e della compagnia di Siniscola.

È ricoverato in gravissime condizioni nell'ospedale di Nuoro l'uomo che stamattina a Orosei (Nuoro) ha ucciso la moglie con dieci colpi di ascia e poi ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene. Marito e moglie, entrambi cittadini cinesi di 39 e 32 anni, erano proprietari di un negozio di abbigliamento nel centro del paese della Baronia. A dare l'allarme è stato un loro collaboratore che stamattina ha trovato l'esercizio ancora chiuso. Dopo aver notato alcune macchie di sangue nell'ingresso della casa dove i due coniugi abitavano, ha subito chiamato soccorsi. Al momento sono sconosciute la ragioni alla base della tragedia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata