Nuoro, bimbo annegato in piscina: 4 indagati tra cui i genitori
Coinvolti anche i responsabili tecnici dell'impianto. Si tratta di un atto dovuto

Sono quattro le persone indagate dalla Procura di Nuoro per la morte del piccolo Richard Mulas, il bimbo di 7 anni annegato in una piscina domenica a Orosei. Lo scrivono i siti dei quotidiani 'La Nuova Sardegna' e 'L'Unione sarda'. Gli inquirenti hanno iscritto nel registro degli indagati i genitori del bimbo e i responsabili tecnici dell'impianto dove è avvenuta la tragedia.

Si tratta di una atto dovuto per permettere alle parti di nominare i propri consulenti in vista dell'autopsia sul corpo del piccolo, che viene eseguita in giornata. Previsto per venerdì 7 settembre a Irgoli il funerale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata