Nuoro, 19enne ucciso alla fermata del bus: svolta nelle indagini
I carabinieri hanno arrestato tre persone ed effettuato diverse perquisizioni

Svolta per le indagini degli omicidi di Gianluca Monni, lo studente 19enne di Orune (Nuoro), ucciso l'8 maggio 2015 mentre attendeva il pullman per andare a scuola, e del 28enne Stefano Masala di Nule (Sassari) scomparso il giorno prima e mai ritrovato. In corso nel Nuorese una vasta operazione dei carabinieri del comando provinciale di Nuoro, in concorso con i carabinieri del comando provinciale di Sassari, del Ros, del Reparto Investigazioni Scientifiche di Cagliari e dello Squadrone Eliportato 'Cacciatori di Sardegna' di Abbasanta (Or), che hanno arrestato tre persone ed effettuato diverse perquisizioni.

Il ragazzo era stato ucciso a colpi di fucile alla fermata dell'autobus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata