Nobel, cura a malaria e malattie parassitarie: ecco i 3 vincitori

Stoccolma (Svezia), 5 ott. (LaPresse/EFE) - "Hanno sviluppato terapie che hanno rivoluzionato il trattamento di alcune malattie parassitarie più devastanti, come la malaria". Questa la motivazione con cui il Karolinka Institut ha annunciato la vittoria del premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina ai tre studiosi: l'irlandese William C. Campbell, il giapponese Satoshi Omura (premiato per il loro lavoro sulle infezioni causate da parassiti) e la cinese Youyou Tu per la scoperta di una nuova terapia contro la malaria.

Campbell, classe 1930, è ricercatore alla Drew University di Madison in New Jersey. Omura, 80 anni, è professore emerito dal 2007 alla Kitasato University in Giappone. Insieme hanno scoperto un nuovo farmaco, l'Avermectin, efficace per la cura di molte malattie parassitarie.

Youyou Tu, cinese di 85 anni, è direttore scientifico dell'Accademia cinese di Medicina ed è lei ad aver scoperto l'artemisinina, un farmaco che tra i tanti effetti ha ridotto significativamente la mortalità nei pazienti affetti da malaria.

I tre vincitori si divideranno un premio di 855mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata