No Tav, fuochi d'artificio e cori per i militanti arrestati: "Avanti finché non sarete tutti liberi"

Centinaia di attivisti hanno marciato attorno al carcere delle Vallette a Torino

Centinaia di attivisti No Tav hanno marciato attorno al carcere delle Vallette a Torino in sostegno di Giorgio e Mattia, i dei due militanti arrestati il 18 dicembre scorso in seguito agli scontri al cantiere di Chiomonte del luglio scorso. "Sono in carcere solo per aver difeso la loro terra. In Val Susa siamo una grande famiglia, per questo oggi siamo tutti insieme qui per chiedere la vostra liberazione" hanno spiegato i No Tav.