Nigeria, Papa: Ragazze rapite esecrabile commercio, non può continuare

Città del Vaticano (Vaticano), 12 gen. (LaPresse) - In Nigeria "non cessano le violenze che colpiscono indiscriminatamente la popolazione, ed è in continua crescita il tragico fenomeno dei sequestri di persone, sovente di giovani ragazze rapite per essere fatte oggetto di mercimonio. E' un esecrabile commercio che non può continuare. Una piaga che occorre sradicare poiché colpisce tutti noi dalle singole famiglie all'intera comunità mondiale". Così Papa Francesco ricevendo in udienza in Vaticano i membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede per i tradizionali auguri per il nuovo anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata